«Malo tuo et nostro credidisti»: declinazioni di lessico spirituale medievale nei «Rerum vulgarium fragmenta»