Sull'uso di alcune metafore in pedagogia interculturale