L'acquisizione di beni e servizi da parte delle aziende sanitarie è sottoposta alle regole dell'evidenza pubblica che grazie al principio di concorrenza tra operatori consente di giungere all'individuazione dell'offerta migliore in base a criteri predefiniti assicurando che la scelta del contraente avvenga nel rispetto del principio di correttezza. Nella definizione dell'oggetto del contratto che le aziende sanitarie andranno a stipulare assumono peculiare rilievo i capitolati d'appalto nella loro tradizionale distinzione tra capitolati generali rivolti a definire le clausole fondamentali comuni che possono essere integrati dai bandi di gara e dai capitolati speciali. Nei capitolati speciali è possibile individuare una parte giuridico amministrativa comprensiva anche delle clausole economico-contabili oltre che giuridiche, nonché una parte tecnica che costituisce oggetto del contratto "anticipato" per l'espletamento della gara e che può includere anche aspetti funzionali per l'acquisizione di apparecchiature medicali. La definizione delle clausole tecniche pare riconducibile, nelle aziende sanitarie, alla competenza dell'utilizzatore cui può affiancarsi l'ingegneria clinica, la direzione sanitaria o la farmacia. La prassi rivela tempi di redazione dei documenti di gara piuttosto lunghi riconducibili anche al mancato coordinamento delle richiamate competenze e che possono agevolare anche ingerenze indebite da parte delle imprese nella definizione dell'oggetto del contratto. Una sistematica attività di programmazione dei fabbisogni, una corretta gestione dei magazzini e la professionalità nella definizione delle specifiche tecniche che assicurino prestazioni di qualità senza pregiudizio per la concorrenza consentono di evitare la predisposizione dei capitolati in situazioni di urgenza, tenendo conto delle peculiarità della singola occasione contrattuale in cui l'azienda si trovi ad operare nel caso di adattamenti di capitolati già utilizzati.

I capitolati d'appalto e la definizione delle specifiche tecniche negli appalti di forniture alle aziende sanitarie

PONZIO, Silvia
2008

Abstract

L'acquisizione di beni e servizi da parte delle aziende sanitarie è sottoposta alle regole dell'evidenza pubblica che grazie al principio di concorrenza tra operatori consente di giungere all'individuazione dell'offerta migliore in base a criteri predefiniti assicurando che la scelta del contraente avvenga nel rispetto del principio di correttezza. Nella definizione dell'oggetto del contratto che le aziende sanitarie andranno a stipulare assumono peculiare rilievo i capitolati d'appalto nella loro tradizionale distinzione tra capitolati generali rivolti a definire le clausole fondamentali comuni che possono essere integrati dai bandi di gara e dai capitolati speciali. Nei capitolati speciali è possibile individuare una parte giuridico amministrativa comprensiva anche delle clausole economico-contabili oltre che giuridiche, nonché una parte tecnica che costituisce oggetto del contratto "anticipato" per l'espletamento della gara e che può includere anche aspetti funzionali per l'acquisizione di apparecchiature medicali. La definizione delle clausole tecniche pare riconducibile, nelle aziende sanitarie, alla competenza dell'utilizzatore cui può affiancarsi l'ingegneria clinica, la direzione sanitaria o la farmacia. La prassi rivela tempi di redazione dei documenti di gara piuttosto lunghi riconducibili anche al mancato coordinamento delle richiamate competenze e che possono agevolare anche ingerenze indebite da parte delle imprese nella definizione dell'oggetto del contratto. Una sistematica attività di programmazione dei fabbisogni, una corretta gestione dei magazzini e la professionalità nella definizione delle specifiche tecniche che assicurino prestazioni di qualità senza pregiudizio per la concorrenza consentono di evitare la predisposizione dei capitolati in situazioni di urgenza, tenendo conto delle peculiarità della singola occasione contrattuale in cui l'azienda si trovi ad operare nel caso di adattamenti di capitolati già utilizzati.
Oltre l'aziendalizzazione del servizio sanitario: un primo bilancio
FrancoAngeli
--
316
331
9788846497666
appalti pubblici; aziende sanitarie; capitolati d'appalto; specifiche tecniche; principio di concorrenza
S. Ponzio
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Ponzio_Capit_Spec_Tecn_ASL.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: POSTPRINT (VERSIONE FINALE DELL’AUTORE)
Dimensione 4.15 MB
Formato Adobe PDF
4.15 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/103410
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact