L’indicazione dell’itinerario che, muovendo dalla teoria generale del diritto, conduce Robilant all’epistemologia giuridica e poi all’estetica giuridica è la premessa per porre un problema rimosso dalla teoria giuridica: la relazione con l’immagine e il mito. Viene così indicata la rilevanza del nesso tra immagine e diritto per la comprensione dei processi di evoluzione sociale e culturale in corso. La nozione di ‘individuo mini-Stato’, mutuata da Legendre dal cinema di Wenders, mostra i rischi insiti in una caduta della figura del limite e i tratti irrisolti del totalitarismo novecentesco, che sembrano residuare nelle società complesse contemporanee sotto la forma di un post-totalitarismo iconico, sul duplice piano del narcisismo individuale e della comunicazione politico-giuridica. Analizzando le nozioni di dogmatica, finzione e cornice viene così riaperta la questione della ricostruzione dello sguardo occidentale, presente fin dalla Flagellazione di Cristo di Piero della Francesca, e della nuova concezione di libertà che appare, sia pure in modo problematico, all’orizzonte.

Società post-hitleriane? Materiali didattici di antropologia ed estetica giuridica 2.0 (seconda edizione)

HERITIER, Paolo
2009

Abstract

L’indicazione dell’itinerario che, muovendo dalla teoria generale del diritto, conduce Robilant all’epistemologia giuridica e poi all’estetica giuridica è la premessa per porre un problema rimosso dalla teoria giuridica: la relazione con l’immagine e il mito. Viene così indicata la rilevanza del nesso tra immagine e diritto per la comprensione dei processi di evoluzione sociale e culturale in corso. La nozione di ‘individuo mini-Stato’, mutuata da Legendre dal cinema di Wenders, mostra i rischi insiti in una caduta della figura del limite e i tratti irrisolti del totalitarismo novecentesco, che sembrano residuare nelle società complesse contemporanee sotto la forma di un post-totalitarismo iconico, sul duplice piano del narcisismo individuale e della comunicazione politico-giuridica. Analizzando le nozioni di dogmatica, finzione e cornice viene così riaperta la questione della ricostruzione dello sguardo occidentale, presente fin dalla Flagellazione di Cristo di Piero della Francesca, e della nuova concezione di libertà che appare, sia pure in modo problematico, all’orizzonte.
Giappichelli
VII-XVI, 1
264
9788834897850
http://www.giappichelli.it
Immagine; Terzietà; Figura; Sistema informativo-normativo; Complessità; Sistema comunicativo-normativo; Individuo mini-Stato
Paolo Heritier
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
348-9785.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: POSTPRINT (VERSIONE FINALE DELL’AUTORE)
Dimensione 13.56 MB
Formato Adobe PDF
13.56 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/103928
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact