Perché rileggere Marx, oggi