Il pensiero di Karl Löwith tra “distruzione” e superamento del nichilismo