Cointegrazione, simultaneità ed errata specificazione. Un'applicazione alla domanda di moneta in Italia