L. Wittgenstein: analisi come terapia e analisi come mitologia