Scioglimento della società e arbitrato: nihil sub sole novi?