Ebraismo e pragmatismo. Due progetti di esclusione della filosofia