Il paesaggio come “dono” per l’ambiente rurale