Apolipoproteine e cardiopatia ischemica: considerazioni per lo screening