L’articolo narra il regno folle dell’Imperatore Bokassa I, in primo luogo attraverso la testimonianza delle vittime in un docufiction girato da Herzog. L'analisi che ne segue sottolinea sia il carattere finzionale concernente l’istituzione del culto di personalità sia i suoi risultati fallimentari da un punto di vista storico e estetico. L’analisi del documentario diviene un’opportunità di mostrare l’emergere di un fenomeno politico e mediatico, la rilevanza del tema dell'immagine nelle democrazie occidentali e infine la natura iconica dei testi giuridici.

L’istituzione cultuale del Reich. Echi contemporanei del Bokassa di Herzog

HERITIER, Paolo
2012

Abstract

L’articolo narra il regno folle dell’Imperatore Bokassa I, in primo luogo attraverso la testimonianza delle vittime in un docufiction girato da Herzog. L'analisi che ne segue sottolinea sia il carattere finzionale concernente l’istituzione del culto di personalità sia i suoi risultati fallimentari da un punto di vista storico e estetico. L’analisi del documentario diviene un’opportunità di mostrare l’emergere di un fenomeno politico e mediatico, la rilevanza del tema dell'immagine nelle democrazie occidentali e infine la natura iconica dei testi giuridici.
11-12
357
376
http://lexia.to.it/
Dictator; Documentary film; Fiction; ecstatic Truth; Isidore of Seville; legal Ritual; legal Liturgy; Narcissus; political Cult; sublime Terror
P. Heritier
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/122819
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact