All'interno di un saggio a quattro mani, redatto in collaborazione con Stefano Baldi, sul Teatro di Torino (1925-1930), il capitolo "Le Beau sans plaisir" intende soffermarsi sulla programmazione delle stagioni di prosa del Teatro, approfondendo e discutendo la modernità delle scelte, modellate sui cartelloni francesi, in rapporto al panorama teatrale italiano coevo, e analizzando la controversa ricezione da parte di pubblico e critica, sulla base della stampa e di fonti recentemente emerse.

Le Beau sans plaisir, in Cristina Trinchero, Stefano Baldi, Le Teatro di Torino (1925-1930) de Riccardo Gualino: un projet théâtral incompris et oublié

TRINCHERO, Cristina
2012

Abstract

All'interno di un saggio a quattro mani, redatto in collaborazione con Stefano Baldi, sul Teatro di Torino (1925-1930), il capitolo "Le Beau sans plaisir" intende soffermarsi sulla programmazione delle stagioni di prosa del Teatro, approfondendo e discutendo la modernità delle scelte, modellate sui cartelloni francesi, in rapporto al panorama teatrale italiano coevo, e analizzando la controversa ricezione da parte di pubblico e critica, sulla base della stampa e di fonti recentemente emerse.
Iudicium indoctum. Etudes sur la réception des oeuvres du point de vue de leur appréciation. Textes réunis par Pascale Hummel
Philologicum
149
168
9782917741214
Early 20th century, drama, music, critical reception, periodicals, Teatro di Torino
C. TRINCHERO
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Trinchero_Saggio_Indoctum_2012.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 6.46 MB
Formato Adobe PDF
6.46 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/125462
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact