Luoghi di memoria, cinema e letteratura per un turismo di emozione e di consumo