Bourdieu legge Flaubert. Il connubio tra sociologia e letteratura e l’applicazione del concetto di campo