LE PRELAZIONI NELLA PRASSI NOTARILE