Green economy e tessile: chi passa per la cruna dell'ago?