Il concretismo come punto di partenza: considerazioni sulla poetica di Vs. Nekrasov