Sulla portata delle pronunce interpretative della Corte di giustizia e sulla riconoscibilità della decisione contumaciale inglese (note a margine del c.d. caso Gambazzi). Osservaz. a Cass. 9 maggio 2013, n. 11021