La Vitis berlandieri Planch., specie di origine nord-americana, ha un apparato radicale tollerante agli attacchi della Fillossera e si adatta bene ai terreni calcarei; la sua scarsa attitudine rizogena però ha finora impedito di utilizzarla come portinnesto se non in programmi di ibridazione. Scopo della ricerca è stato verificare in che misura la V. berlandieri è adatta alla moltiplicazione per coltura in vitro. In parallelo è stato utilizzato come testimone il portinnesto Kober 5BB (V. berlandieri x V. riparia), genotipo che si presta molto bene alla micropropagazione. Nella fase di moltiplicazione sono state confrontate diverse formulazioni del substrato di base. I due genotipi hanno risposto in modo diverso, anche in funzione del substrato utilizzato; in linea generale il Kober 5 BB è risultato essere più reattivo e veloce nella crescita. Nella fase di radicazione, le microtalee di V. berlandieri hanno radicato in percentuale superiore all’88 %. Complessivamente la V. berlandieri quindi ha dimostrato buona attitudine alla micropropagazione, anche se il relativo protocollo deve essere ottimizzato. Ulteriori indagini sulla possibilità di innesto in verde durante la moltiplicazione in vivaio potranno fornire preziose indicazioni sulle potenzialità di questa specie nel quadro del vivaismo viticolo moderno.

MICROPROPAGAZIONE DI VITIS BERLANDIERI

CUOZZO, Danila;NOVELLO, Vittorino
2013

Abstract

La Vitis berlandieri Planch., specie di origine nord-americana, ha un apparato radicale tollerante agli attacchi della Fillossera e si adatta bene ai terreni calcarei; la sua scarsa attitudine rizogena però ha finora impedito di utilizzarla come portinnesto se non in programmi di ibridazione. Scopo della ricerca è stato verificare in che misura la V. berlandieri è adatta alla moltiplicazione per coltura in vitro. In parallelo è stato utilizzato come testimone il portinnesto Kober 5BB (V. berlandieri x V. riparia), genotipo che si presta molto bene alla micropropagazione. Nella fase di moltiplicazione sono state confrontate diverse formulazioni del substrato di base. I due genotipi hanno risposto in modo diverso, anche in funzione del substrato utilizzato; in linea generale il Kober 5 BB è risultato essere più reattivo e veloce nella crescita. Nella fase di radicazione, le microtalee di V. berlandieri hanno radicato in percentuale superiore all’88 %. Complessivamente la V. berlandieri quindi ha dimostrato buona attitudine alla micropropagazione, anche se il relativo protocollo deve essere ottimizzato. Ulteriori indagini sulla possibilità di innesto in verde durante la moltiplicazione in vivaio potranno fornire preziose indicazioni sulle potenzialità di questa specie nel quadro del vivaismo viticolo moderno.
32
41
44
Ivana GRIBAUDO; Matteo MARCHISIO; Danila CUOZZO; Vittorino NOVELLO
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
QUADERNI 32 Gribaudo et al 41-44.pdf

Accesso aperto

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 245.53 kB
Formato Adobe PDF
245.53 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/138797
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact