Ansia e disturbo bipolare: comorbilità o epifenomeno?