In questa rassegna abbiamo discusso la letteratura psicosociale sulle relazioni fra geni e conservatorismo. Dopo avere illustrato il modello ACE, che costituisce il principale approccio teorico-metodologico su cui si basa la maggioranza degli studi sul tema, e le principali variabili dipendenti rilevate nelle indagini, abbiamo presentato alcuni studi classici e altri più recenti che, anche al netto di una serie di difficoltà metodologiche, sembrano mostrare che il conservatorismo ha, almeno in parte, origini genetiche. L’articolo termina con una disamina delle principali conclusioni teoriche e politiche che è possibile trarre da questo corpus di studi.

Il conservatorismo ha origine genetica?

RUSSO, SILVIA;ROCCATO, Michele;MOSSO, Cristina Onesta
2013

Abstract

In questa rassegna abbiamo discusso la letteratura psicosociale sulle relazioni fra geni e conservatorismo. Dopo avere illustrato il modello ACE, che costituisce il principale approccio teorico-metodologico su cui si basa la maggioranza degli studi sul tema, e le principali variabili dipendenti rilevate nelle indagini, abbiamo presentato alcuni studi classici e altri più recenti che, anche al netto di una serie di difficoltà metodologiche, sembrano mostrare che il conservatorismo ha, almeno in parte, origini genetiche. L’articolo termina con una disamina delle principali conclusioni teoriche e politiche che è possibile trarre da questo corpus di studi.
3/13
313
333
Selvestrel L.; Russo S.; Roccato M.; Mosso C.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Geni e conservatorismo.pdf

Accesso aperto

Tipo di file: POSTPRINT (VERSIONE FINALE DELL’AUTORE)
Dimensione 129.57 kB
Formato Adobe PDF
129.57 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/140847
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact