Il mito del mercato e i diritti del cittadino globale