Il saggio ricostruisce l'azione del Segretario generale della Fiom Bruno Trentin nel 1968-69 e il suo impegno a favore di una maggiore democrazia nei luoghi di lavoro. Successivamente si esamina la sua azione all'indomani dell'autunno caldo e la sua esperienza nella Segreteria confederale, condotta all'insegna della difesa dei Consigli di fabbrica. Infine, il saggio analizza il contributo di riflessione storica offerto da Trentin nei suoi ultimi scritti su quella stagione che ha segnato in profondità le relazioni industriali in Italia.

L'autunno caldo e il sindacato dei Consigli

LORETO, FABRIZIO
2012

Abstract

Il saggio ricostruisce l'azione del Segretario generale della Fiom Bruno Trentin nel 1968-69 e il suo impegno a favore di una maggiore democrazia nei luoghi di lavoro. Successivamente si esamina la sua azione all'indomani dell'autunno caldo e la sua esperienza nella Segreteria confederale, condotta all'insegna della difesa dei Consigli di fabbrica. Infine, il saggio analizza il contributo di riflessione storica offerto da Trentin nei suoi ultimi scritti su quella stagione che ha segnato in profondità le relazioni industriali in Italia.
Bruno Trentin e la sinistra italiana e francese
Ecole Française de Rome
Collection de l'école française de Rome
161
175
9782728309726
Loreto Fabrizio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/141034
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact