Lo 'statum reginale' tra distinzione ed eccezione: il caso sabaudo (XV secolo)