Il saggio si propone di illustrare il passaggio dal vitalismo al meccanicismo tra Sette e Ottocento nella cultura medico-filosofica francese e tedesca, nella quale l'influenza della Critica del giudizio era ancora dominante. Se Bichat andava alla ricerca di tanti spiriti vitali quanti sono i tessuti, vi furono però médecins-philosophes, per esempio Cabanis, che contribuirono a modificare il quadro concettuale del rapporto tra vita e morte. Tuttavia la fisiologia potè liberarsi dalle ambigue astrazioni dei filosofi soltanto per mezzo della meccanica analitica propugnata dalla scuola fisicalistica degli allievi di J. Mueller.

Il corpo vivente

PARETI, Germana
2014

Abstract

Il saggio si propone di illustrare il passaggio dal vitalismo al meccanicismo tra Sette e Ottocento nella cultura medico-filosofica francese e tedesca, nella quale l'influenza della Critica del giudizio era ancora dominante. Se Bichat andava alla ricerca di tanti spiriti vitali quanti sono i tessuti, vi furono però médecins-philosophes, per esempio Cabanis, che contribuirono a modificare il quadro concettuale del rapporto tra vita e morte. Tuttavia la fisiologia potè liberarsi dalle ambigue astrazioni dei filosofi soltanto per mezzo della meccanica analitica propugnata dalla scuola fisicalistica degli allievi di J. Mueller.
Il corpo, l'ombra, l'eco
aA Accademia University Press
Metamorfosi dei Lumi
7
106
129
9788897523642
http:// www.aAccademia.it/lumi7
Pareti Germana
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
corpovivo.pdf

Accesso aperto

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 4.14 MB
Formato Adobe PDF
4.14 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/149460
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact