Dai documenti d’archivio agli oggetti museali. Un esempio dal Museo di Anatomia umana di Torino