La sentenza in commento, meglio nota per aver sancito la risarcibilità del danno da nascita indesiderata lamentato "iure proprio" dal neonato, viene qui analizzata sotto un diverso profilo. La presente nota si focalizza sugli interessanti spunti di riflessione offerti dalla sentenza in merito al concreto atteggiarsi dell'obbligo informativo nella diagnostica prenatale ed alla possibilità per la paziente gestante di incidere unilateralmente sul contenuto del contratto sino a modificare la natura dell'obbligo di diagnosi.

Doveri informativi e obbligo di diagnosi prenatale. / Letizia Coppo. - In: GIURISPRUDENZA ITALIANA. - ISSN 1125-3029. - :5(2013), pp. 1052-1058.

Doveri informativi e obbligo di diagnosi prenatale.

COPPO, Letizia
2013

Abstract

La sentenza in commento, meglio nota per aver sancito la risarcibilità del danno da nascita indesiderata lamentato "iure proprio" dal neonato, viene qui analizzata sotto un diverso profilo. La presente nota si focalizza sugli interessanti spunti di riflessione offerti dalla sentenza in merito al concreto atteggiarsi dell'obbligo informativo nella diagnostica prenatale ed alla possibilità per la paziente gestante di incidere unilateralmente sul contenuto del contratto sino a modificare la natura dell'obbligo di diagnosi.
5
1052
1058
Danni in materia civile e penale; Sanità e Sanitari; Omessa diagnosi; Nascita indesiderata; Risarcimento al concepito
Letizia Coppo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/152103
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact