«Nous avons besoin de ces deux langues comme de nos deux mains»: il francese nelle Valli Valdesi, tra proiezioni ideologiche e realtà dei fatti