Le problematiche attuali dell’allevamento intensivo da latte in Pianura Padana, sono legate alla staticità del sistema colturale improntato prevalentemente sulla coltivazione del mais in monosuccessione; incremento e forte volatilità dei prezzi delle materie prime per l’alimentazione degli animali, sul reperimento della frazione proteica prevalentemente da fonti extra-aziendali; da carichi animali per unità di superficie elevati; da elevati impatti ambientali (surplus di azoto e fosforo, ed utilizzo di grandi quantità di risorse energetiche non rinnovabili) che nel loro complesso hanno determinato un aumento dei costi di produzione del latte. Da diverse fonti emerge che l’alimentazione degli animali in produzione incide mediamente per il 50% dei costi totali di produzione del latte. Questo porta sempre di più a considerare la SAU aziendale come una risorsa preziosa di approvvigionamento di alimenti per contribuire al contenimento dei costi di alimentazione degli animai allevati in azienda. La forte volatilità del mercato delle materie prime osservata a partire dal 2008 ha portato ad una divario sempre crescente tra il prezzo di mercato della farina di estrazione della soia (driver del costo della componente proteica) e quello della granella di mais (driver del costo dell’energia). Tale volatilità dei prezzi determina una convenienza variabile alla coltivazione della sola componente energetica sulla SAU aziendale. Infatti a seconda del rapporto tra il prezzo delle due materie prime driver, il costo della componente proteica può incidere da un minimo del 30% del costo della razione ad oltre il 60%. Questo fa si che sia necessario riconsiderare l’importanza delle componenti alimentari autoprodotte, con un investimento della SAU aziendale da modulare in relazione all’andamento dei prezzi delle materie prime driver dei mercati, secondo il nuovo concetto di sistemi colturali dinamici

Foraggicoltura: Dal Piemonte avanza l’idea di una coltivazione dinamica

BORREANI, Giorgio;TABACCO, Ernesto
2015

Abstract

Le problematiche attuali dell’allevamento intensivo da latte in Pianura Padana, sono legate alla staticità del sistema colturale improntato prevalentemente sulla coltivazione del mais in monosuccessione; incremento e forte volatilità dei prezzi delle materie prime per l’alimentazione degli animali, sul reperimento della frazione proteica prevalentemente da fonti extra-aziendali; da carichi animali per unità di superficie elevati; da elevati impatti ambientali (surplus di azoto e fosforo, ed utilizzo di grandi quantità di risorse energetiche non rinnovabili) che nel loro complesso hanno determinato un aumento dei costi di produzione del latte. Da diverse fonti emerge che l’alimentazione degli animali in produzione incide mediamente per il 50% dei costi totali di produzione del latte. Questo porta sempre di più a considerare la SAU aziendale come una risorsa preziosa di approvvigionamento di alimenti per contribuire al contenimento dei costi di alimentazione degli animai allevati in azienda. La forte volatilità del mercato delle materie prime osservata a partire dal 2008 ha portato ad una divario sempre crescente tra il prezzo di mercato della farina di estrazione della soia (driver del costo della componente proteica) e quello della granella di mais (driver del costo dell’energia). Tale volatilità dei prezzi determina una convenienza variabile alla coltivazione della sola componente energetica sulla SAU aziendale. Infatti a seconda del rapporto tra il prezzo delle due materie prime driver, il costo della componente proteica può incidere da un minimo del 30% del costo della razione ad oltre il 60%. Questo fa si che sia necessario riconsiderare l’importanza delle componenti alimentari autoprodotte, con un investimento della SAU aziendale da modulare in relazione all’andamento dei prezzi delle materie prime driver dei mercati, secondo il nuovo concetto di sistemi colturali dinamici
INFORMATORE ZOOTECNICO
61
6
36
37
foraggicoltura, sistemi foraggeri dinamici, foraggi aziendali
Borreani, G.; Tabacco, E.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Informatore Zootecnico 2015_Sistemi foraggeri.pdf

accesso aperto

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 1.1 MB
Formato Adobe PDF
1.1 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/1533584
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact