"Lusso di ostentazione" e "lusso di comodo". Tra economia e politica: un linguaggio di riforma della società nella Milano del "Caffé".