Finalmente un «passo in avanti» per l'azione di classe, che supera alcuni dubbi capaci in passato d’alimentare un fitto contenzioso sul rito. La Corte d’Appello di Milano chiarisce che l’adesione del consumatore non può equipararsi all’intervento "ex" art. 105 c.p.c., sicché questi è esonerato dalle spese del processo anche laddove soccombente; che l’ordinanza d'ammissibilità "ex" art. 140 bis, comma 6, c. cons. è modificabile e revocabile dal Tribunale che l’ha pronunciata ai sensi dell’art. 279 c.p.c., ma vale quantomeno ad escludere la temerarietà della lite; che la qualità di consumatore non può essere affermata o negata sulla base del motivo interiore che abbia animato il proponente. Tuttavia l’aspetto di maggiore importanza è di carattere sostanziale: l’idea che il diritto tutelato dell’azione sia il «diritto omogeneo di classe», una situazione-modello che prescinde dalle particolarità delle posizioni singole e bada alla massa dei consumatori nel suo complesso.

Class action sui test anti-influenzali: un appello “riparatore” / Ferrante, Edoardo. - In: RASSEGNA DI DIRITTO CIVILE. - ISSN 0393-182X. - 35:4/2014(2014), pp. 1319-1341.

Class action sui test anti-influenzali: un appello “riparatore”

FERRANTE, Edoardo
2014

Abstract

Finalmente un «passo in avanti» per l'azione di classe, che supera alcuni dubbi capaci in passato d’alimentare un fitto contenzioso sul rito. La Corte d’Appello di Milano chiarisce che l’adesione del consumatore non può equipararsi all’intervento "ex" art. 105 c.p.c., sicché questi è esonerato dalle spese del processo anche laddove soccombente; che l’ordinanza d'ammissibilità "ex" art. 140 bis, comma 6, c. cons. è modificabile e revocabile dal Tribunale che l’ha pronunciata ai sensi dell’art. 279 c.p.c., ma vale quantomeno ad escludere la temerarietà della lite; che la qualità di consumatore non può essere affermata o negata sulla base del motivo interiore che abbia animato il proponente. Tuttavia l’aspetto di maggiore importanza è di carattere sostanziale: l’idea che il diritto tutelato dell’azione sia il «diritto omogeneo di classe», una situazione-modello che prescinde dalle particolarità delle posizioni singole e bada alla massa dei consumatori nel suo complesso.
35
4/2014
1319
1341
Azione di classe, adesione, intervento, condanna dell’aderente al pagamento delle spese processuali, qualità di consumatore, professione di avvocato, ordinanza di ammissione, giudicato interno, pratiche commerciali ingannevoli, diritto individuale omogeneo della classe, onere della prova del proponente, lite temeraria
Ferrante, Edoardo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rass. dir. civ. 2014 (44) def.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 1.28 MB
Formato Adobe PDF
1.28 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1550511
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact