La nota commenta un precedente sui seguenti temi: se sia legittimo il deposito in formato cartaceo di atti processuali da parte dei difensori di una parte precedentemente costituita purché l’atto abbia raggiunto il suo scopo (nel caso di specie, la parte attrice in un procedimento ordinario aveva depositato in cancelleria un reclamo avverso il rigetto dell’istanza di sospensiva dell’efficacia della deliberazione impugnata formulata in corso di causa ed il contraddittorio si era regolarmente instaurato); e se sia legittima, e non violi il principio di parità di trattamento la deliberazione di riduzione reale del capitale sociale mediante annullamento di azioni proprie che la società aveva acquistato in precedenza dal socio di controllo (nel caso di specie il Tribunale ha ritenuto che non occorresse un interesse sociale qualificato e che l’illustrazione dell’essere venute meno le ragioni di strategia imprenditoriale che avevano giustificato l’acquisto e la detenzione delle azioni proprie giustificasse la decisione di annullarle).

Azioni cautelari in corso di causa e processo telematico: un precedente «pericoloso» / S.A. Cerrato. - In: GIURISPRUDENZA ITALIANA. - ISSN 1125-3029. - :4(2015), pp. 905-907.

Azioni cautelari in corso di causa e processo telematico: un precedente «pericoloso»

CERRATO, Stefano
2015

Abstract

La nota commenta un precedente sui seguenti temi: se sia legittimo il deposito in formato cartaceo di atti processuali da parte dei difensori di una parte precedentemente costituita purché l’atto abbia raggiunto il suo scopo (nel caso di specie, la parte attrice in un procedimento ordinario aveva depositato in cancelleria un reclamo avverso il rigetto dell’istanza di sospensiva dell’efficacia della deliberazione impugnata formulata in corso di causa ed il contraddittorio si era regolarmente instaurato); e se sia legittima, e non violi il principio di parità di trattamento la deliberazione di riduzione reale del capitale sociale mediante annullamento di azioni proprie che la società aveva acquistato in precedenza dal socio di controllo (nel caso di specie il Tribunale ha ritenuto che non occorresse un interesse sociale qualificato e che l’illustrazione dell’essere venute meno le ragioni di strategia imprenditoriale che avevano giustificato l’acquisto e la detenzione delle azioni proprie giustificasse la decisione di annullarle).
4
905
907
http://www.utetgiuridica.it/
diritto; diritto commerciale; azioni; azioni proprie; processo civile telematico; capitale; capitale sociale; riduzione
S.A. Cerrato
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
111 CERRATO Azioni proprie e PCT Giur it 2015 901 ss.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 91.98 kB
Formato Adobe PDF
91.98 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1550895
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact