La visione di sé nella poesia russa contemporanea: ‘liquefazione’ e annullamento