'Cortesia' e 'borghesia' nella ricezione dei trovatori in Italia tra la fine del '200 e gli inizi del '300