Il saggio approfondisce quella che forse è stata l'attività maggiormente incisiva della breve ma intensa vita e carriera di Leo Ferrero: quella di critico letterario sulla stampa italiana e francese, alfiere delle lettere italiane in Francia e promotore di un fondamentale processo di conoscenza e ponderazione delle lettere francesi in Italia. Di natali illustri (figlio dello storico Guglielmo Ferrero e nipote di Cesare Lombroso), per tradizione familiare legato alla Francia, dopo un'infanzia torinese e una prima giovinezza fiorentina che lo vede attivo negli ambienti di "Solaria", Ferrero nel 1928 si autoesilia a Parigi per sfuggire a un regime politico che rendeva poco facile l'attività culturale in Italia. Il presente studio si fonda su un censimento e una valutazione di una parte cospicua di interventi di Ferrero sulla stampa finora reperiti e collazionati, mettendone in risalto l'adesione a correnti e tendenze, nonché la missione, condivisa con l'amico Piero Gobetti, di concorrere al recupero del "ritardo culturale" italiano attraverso una migliore conoscenza delle lettere straniere, in ispecie francesi.

Tra Francia e Italia in età fascista: i percorsi di Leo Ferrero, giornalista e critico letterario per la stampa periodica

C. Trinchero
2017

Abstract

Il saggio approfondisce quella che forse è stata l'attività maggiormente incisiva della breve ma intensa vita e carriera di Leo Ferrero: quella di critico letterario sulla stampa italiana e francese, alfiere delle lettere italiane in Francia e promotore di un fondamentale processo di conoscenza e ponderazione delle lettere francesi in Italia. Di natali illustri (figlio dello storico Guglielmo Ferrero e nipote di Cesare Lombroso), per tradizione familiare legato alla Francia, dopo un'infanzia torinese e una prima giovinezza fiorentina che lo vede attivo negli ambienti di "Solaria", Ferrero nel 1928 si autoesilia a Parigi per sfuggire a un regime politico che rendeva poco facile l'attività culturale in Italia. Il presente studio si fonda su un censimento e una valutazione di una parte cospicua di interventi di Ferrero sulla stampa finora reperiti e collazionati, mettendone in risalto l'adesione a correnti e tendenze, nonché la missione, condivisa con l'amico Piero Gobetti, di concorrere al recupero del "ritardo culturale" italiano attraverso una migliore conoscenza delle lettere straniere, in ispecie francesi.
Sulle vie della cultura. Tempi, spazi, soggetti, scrittura
Neos edizioni
141
164
9788866082606
Relazioni culturali Francia/Italia, età fascista, stampa periodica francese, stampa periodica italiana, critica letteraria
Trinchero, C.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Trinchero_Saggio_Ferrero_Vie_Cultura_2017.pdf

Accesso riservato

Descrizione: pdf editoriale
Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 1.93 MB
Formato Adobe PDF
1.93 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/1654846
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact