Dopo essersi brevemente soffermato sul nesso parola/musica nella lirica trobadorica, e dopo aver discusso sinteticamente della questione del rapporto tra il melos e la parola nell’antica lirica italiana, l’intervento si sofferma sull’episodio di Casella in Purg., II per cercare di comprendere (in particolare attraverso un parallelo intratestuale tra Purg., II, 112-19 e Purg., VIII 8-18) per quale motivo Dante si serva proprio di Casella per riproporre l’idea, sparsa qua e là per l’intero poema – e questa volta in limine rispetto al vero e proprio viaggio purgatoriale –, della necessità di superare ai fini della salvezza l’intera tradizione letteraria in volgare precedente.

Parole e musica. Alcune riflessioni su 'Purgatorio', II, e dintorni

Giuseppe Noto
2017

Abstract

Dopo essersi brevemente soffermato sul nesso parola/musica nella lirica trobadorica, e dopo aver discusso sinteticamente della questione del rapporto tra il melos e la parola nell’antica lirica italiana, l’intervento si sofferma sull’episodio di Casella in Purg., II per cercare di comprendere (in particolare attraverso un parallelo intratestuale tra Purg., II, 112-19 e Purg., VIII 8-18) per quale motivo Dante si serva proprio di Casella per riproporre l’idea, sparsa qua e là per l’intero poema – e questa volta in limine rispetto al vero e proprio viaggio purgatoriale –, della necessità di superare ai fini della salvezza l’intera tradizione letteraria in volgare precedente.
17
97
110
Dante, Purgatorio, musica
Giuseppe Noto
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Noto_RSD_1_17.pdf

Accesso aperto

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 645.09 kB
Formato Adobe PDF
645.09 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/1661997
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact