Le parole della religione come metafora del mondo. Osservazioni sulla poetica achmatoviana