Tra spirituale e temporale: la laicità nel diritto canonico e nei diritti secolari