FILOSOFIA E LINGUAGGIO POETICO: EMPEDOCLE NEL GIUDIZIO DI ARISTOTELE