Costantino Nigra, dalla diplomazia cavouriana alla missione a Pietroburgo