Il volume presenta gli esiti di un percorso di ricerca cominciato nell’ambito della ricerca sulla “Valutazione della didattica universitaria” (fondi COFIN 2002 – Ricerche di interesse Nazionale) ed ulteriormente sviluppato negli anni successivi, finalizzato a sperimentare strumenti di valutazione autentica delle competenze acquisite con la formazione universitaria, in particolare dagli insegnanti. La prima parte dell’opera approfondisce il tema del bilancio di competenze con ampio riferimento alle ricerche condotte principalmente in Francia (Joras, 1995; Levy-Leboyer, 1996; Cherqui Houot, 2001), soffermandosi poi sulla letteratura italiana in merito (Castelli e Ancona, 1998; Di Fabio, 2002; Ruffini e Sarchielli, 2003). Viene altresì condotta una panoramica delle esperienze condotte all’estero e in Italia sull’utilizzo del bilancio di competenze e del portfolio (che ne costituisce il prodotto finale) nella valutazione autentica delle competenze (Saint-Jean, Mias e Bataille, 2003; Lemoine, 2002, 2004) e sull’uso di pratiche assimilabili a quelle del bilancio nella formazione degli insegnanti e nella valutazione dei docenti in servizio (Deum, Vattar e Vanhulle, 2005; Noel, 2005; Runz-Christian e Roullier, 2005). La seconda parte del volume presenta gli esiti delle attività di ricerca condotte al fine di costruire e verificare un intervento di bilancio di competenze per gli insegnanti in formazione. La sperimentazione condotta ha coinvolto 94 di studenti del corso di laurea in Scienze della formazione primaria dell’Università di Torino in tre anni di attività. Essa ha previsto: a) l’individuazione, a partire dalla letteratura internazionale (Perrenoud, 1999, Paquay et al. 2001), delle indicazioni provenienti dal Consiglio d’Europa e dalla normativa italiana (MURST, 26 maggio 1998) di un insieme di dieci competenze cardine nella professionalità dell’insegnate; b) la predisposizione di un setting di bilancio in linea con le istanze provenienti dai contributi teorici analizzati; c) la messa a punto di compiti autentici atti a stimolare la mobilitazione delle competenze, d) la costruzione di strumenti per la valutazione e l’autovalutazione delle competenze. La stabilità dei risultati in anni successivi mette in luce l’affidabilità dello strumento. L’adozione del bilancio consente di costruire profili individuali e permette quindi al singolo di individuare con facilità gli ambiti in cui si rende necessario un approfondimento (ha quindi funzione anche formativa e orientativa). Produce, inoltre, incremento della motivazione e progressi nell’autovalutazione che diventa più realistica. Esso offre, anche, un feedback all’università in quanto fornisce indicazioni per il miglioramento sistematico dell’offerta didattica. Nella terza parte del volume, infine, viene riportata la versione integrale del percorso: vengono presentate le attività da svolgere (che possono essere utilizzate a diversi livelli di approfondimento: con studenti all’inizio del percorso formativo, laureandi, insegnanti in servizio) con i connessi materiali di supporto, le schede di correzione, gli strumenti di valutazione e autovalutazione, le istruzioni per la conduzione delle attività.

Le competenze dell’insegnante. Strumenti e percorsi di autovalutazione

TORRE, Emanuela Maria Teresa;RICCHIARDI, Paola
2007

Abstract

Il volume presenta gli esiti di un percorso di ricerca cominciato nell’ambito della ricerca sulla “Valutazione della didattica universitaria” (fondi COFIN 2002 – Ricerche di interesse Nazionale) ed ulteriormente sviluppato negli anni successivi, finalizzato a sperimentare strumenti di valutazione autentica delle competenze acquisite con la formazione universitaria, in particolare dagli insegnanti. La prima parte dell’opera approfondisce il tema del bilancio di competenze con ampio riferimento alle ricerche condotte principalmente in Francia (Joras, 1995; Levy-Leboyer, 1996; Cherqui Houot, 2001), soffermandosi poi sulla letteratura italiana in merito (Castelli e Ancona, 1998; Di Fabio, 2002; Ruffini e Sarchielli, 2003). Viene altresì condotta una panoramica delle esperienze condotte all’estero e in Italia sull’utilizzo del bilancio di competenze e del portfolio (che ne costituisce il prodotto finale) nella valutazione autentica delle competenze (Saint-Jean, Mias e Bataille, 2003; Lemoine, 2002, 2004) e sull’uso di pratiche assimilabili a quelle del bilancio nella formazione degli insegnanti e nella valutazione dei docenti in servizio (Deum, Vattar e Vanhulle, 2005; Noel, 2005; Runz-Christian e Roullier, 2005). La seconda parte del volume presenta gli esiti delle attività di ricerca condotte al fine di costruire e verificare un intervento di bilancio di competenze per gli insegnanti in formazione. La sperimentazione condotta ha coinvolto 94 di studenti del corso di laurea in Scienze della formazione primaria dell’Università di Torino in tre anni di attività. Essa ha previsto: a) l’individuazione, a partire dalla letteratura internazionale (Perrenoud, 1999, Paquay et al. 2001), delle indicazioni provenienti dal Consiglio d’Europa e dalla normativa italiana (MURST, 26 maggio 1998) di un insieme di dieci competenze cardine nella professionalità dell’insegnate; b) la predisposizione di un setting di bilancio in linea con le istanze provenienti dai contributi teorici analizzati; c) la messa a punto di compiti autentici atti a stimolare la mobilitazione delle competenze, d) la costruzione di strumenti per la valutazione e l’autovalutazione delle competenze. La stabilità dei risultati in anni successivi mette in luce l’affidabilità dello strumento. L’adozione del bilancio consente di costruire profili individuali e permette quindi al singolo di individuare con facilità gli ambiti in cui si rende necessario un approfondimento (ha quindi funzione anche formativa e orientativa). Produce, inoltre, incremento della motivazione e progressi nell’autovalutazione che diventa più realistica. Esso offre, anche, un feedback all’università in quanto fornisce indicazioni per il miglioramento sistematico dell’offerta didattica. Nella terza parte del volume, infine, viene riportata la versione integrale del percorso: vengono presentate le attività da svolgere (che possono essere utilizzate a diversi livelli di approfondimento: con studenti all’inizio del percorso formativo, laureandi, insegnanti in servizio) con i connessi materiali di supporto, le schede di correzione, gli strumenti di valutazione e autovalutazione, le istruzioni per la conduzione delle attività.
Erickson
1
333
8879469894
9788879469890
competenze; bilancio; formazione insegnanti
TORRE E.M.; RICCHIARDI P.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
competenze insegnante.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: POSTPRINT (VERSIONE FINALE DELL’AUTORE)
Dimensione 2.35 MB
Formato Adobe PDF
2.35 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/17058
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact