Il fascino dell’ignoto nel trattatello «De le meravillie del mondo»