L'animale universale. Quattro considerazioni, tre esistenze, due astrazioni