Giraldi Cinzio e Cervantes: così uguali, così diversi