Ontologia, metaontologia, e il fantasma di Quine