L'articolo indaga le ricadute del principio di eguaglianza, declinato nel divieto di discriminazione, sul diritto dei contratti negli ordinamenti giuridici italiano e francese. Per il giurista italiano, l’esperienza giuridica francese offre un interessante terreno di studio e comparazione poichè, nell’affermazione del comune valore dell’eguaglianza, presenta un quadro ricco di riferimenti legislativi e giurisprudenziali.

Il diritto contrattuale antidiscriminatorio italiano e francese nel quadro delle fonti europee

Sabrina Praduroux
2019-01-01

Abstract

L'articolo indaga le ricadute del principio di eguaglianza, declinato nel divieto di discriminazione, sul diritto dei contratti negli ordinamenti giuridici italiano e francese. Per il giurista italiano, l’esperienza giuridica francese offre un interessante terreno di studio e comparazione poichè, nell’affermazione del comune valore dell’eguaglianza, presenta un quadro ricco di riferimenti legislativi e giurisprudenziali.
6
1377
1386
diritto dei contratti; divieto di discriminazione; diritto comparato
Sabrina Praduroux
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
NGCC_06_2019_1377-PRADUROUX.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 354.67 kB
Formato Adobe PDF
354.67 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1728960
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact