L'inedito scambio epistolare tra Pietro Massia e Giuseppe Flechia, valorizzato attraverso il neocostituito Fondo Massia, consente di ricostruire la storia e le proposte etimologiche relative ad alcuni toponimi con base antroponimica quali Ovrano, Viverone e Piverone. Lo studio delle fonti evidenzia la solidità del metodo di indagine di Pietro Massia, mettendo in luce il debito che Dante Olivieri e lo stesso Giandomenico Serra hanno maturato nei suoi confronti.

Toponomastica e territorio: il carteggio Massia-Flechia

Papa Elena
First
2019

Abstract

L'inedito scambio epistolare tra Pietro Massia e Giuseppe Flechia, valorizzato attraverso il neocostituito Fondo Massia, consente di ricostruire la storia e le proposte etimologiche relative ad alcuni toponimi con base antroponimica quali Ovrano, Viverone e Piverone. Lo studio delle fonti evidenzia la solidità del metodo di indagine di Pietro Massia, mettendo in luce il debito che Dante Olivieri e lo stesso Giandomenico Serra hanno maturato nei suoi confronti.
Sulle orme di Pietro Massia. Strumenti e metodi per il rinnovamento della ricerca onomastica
Edizioni dell'Orso
Onomastica
9
83
99
978-88-6274-969-5
toponomastica, prediali, Pietro Massia, carte inedite, Piemonte
Papa Elena
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1737468
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact