La montagna, in particolare il mondo alpino occidentale, fa il suo ingresso nelle pagine dei letterati francesi da fine Settecento, con un ruolo e un significato finalmente diversi da quelli proposti all'epoca del Grand Tour. In anni di "scoperta scientifica" della realtà alpina, scritti di finzione narrativa, testi soggettivi (memorie, diari, carteggi di viaggio) e frammenti di "impressioni" elaborati la stampa periodica, nel passaggio tra Sette e Ottocento, agli albori dell’età pre-turistica, sono testimoni di una metamorfosi dello sguardo dei letterati sul paesaggio delle “terre alte”. Pur nella loro diversità derivante dall’appartenenza a diverse poetiche, sensibilità e stili, queste narrazioni mirano ad analizzare e comprendere le specificità delle caratteristiche di ordine paesaggistico, storico-culturale e sociale, con inoltre percezioni di significati che, passando attraverso la sensibilità romantica, riescono a cogliere poco alla volta tutte le sfaccettature di una realtà composita, nelle costanti che si appellano ad archetipi senza tempo e nelle contingenze e mutazioni stratificate nel tempo.

Le Alpi occidentali nelle pagine dei letterati-viaggiatori francesi tra Sette e Ottocento: metamorfosi di esperienze, percezioni e narrazioni di paesaggi e comunità locali

Cristina Trinchero
2020

Abstract

La montagna, in particolare il mondo alpino occidentale, fa il suo ingresso nelle pagine dei letterati francesi da fine Settecento, con un ruolo e un significato finalmente diversi da quelli proposti all'epoca del Grand Tour. In anni di "scoperta scientifica" della realtà alpina, scritti di finzione narrativa, testi soggettivi (memorie, diari, carteggi di viaggio) e frammenti di "impressioni" elaborati la stampa periodica, nel passaggio tra Sette e Ottocento, agli albori dell’età pre-turistica, sono testimoni di una metamorfosi dello sguardo dei letterati sul paesaggio delle “terre alte”. Pur nella loro diversità derivante dall’appartenenza a diverse poetiche, sensibilità e stili, queste narrazioni mirano ad analizzare e comprendere le specificità delle caratteristiche di ordine paesaggistico, storico-culturale e sociale, con inoltre percezioni di significati che, passando attraverso la sensibilità romantica, riescono a cogliere poco alla volta tutte le sfaccettature di una realtà composita, nelle costanti che si appellano ad archetipi senza tempo e nelle contingenze e mutazioni stratificate nel tempo.
Comunità urbane e centri minori dei due versanti delle Alpi occidentali: circolazione di persone e relazioni culturali, politiche e socio-economiche
Centro Internazionale di Studi sugli Insediamenti Medievali
Insediamenti umani, popolamento, società
14
243
267
9788894069877
Scrittori-viaggiatori francesi, Alpi, immaginario della montagna, età pre-turistica
Cristina Trinchero
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Trinchero_Saggio_Alpi_letterati_2020.pdf

Accesso aperto

Descrizione: pdf editoriale
Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 388.81 kB
Formato Adobe PDF
388.81 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/1742078
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact